Trekking

Punta Campanella - Monte San Costanzo

Una spettacolare vista a 360° del golfo di Napoli, golfo di Salerno e la meravigliosa catena dei monti lattari appaghera' la fatica dell'arrampicata

Partendo dalla piazzetta di Termini, con lo sguardo rivolto all'isola di Capri, si scende lungo la Vecchia Via Minerva così chiamata perché conduceva al tempio dedicato alla Dea, che si trovava all'estremità della Penisola Sorrentina. Posizione ideale affinché la Dea potesse elargire la sua protezione ai marinai e alle navi che transitavano lungo le coste. In epoche successive fu distrutto, ma il posto, strategico per la protezione del territorio, fu scelto per edificarvi una torre di avvistamento per le navi di Saraceni che per lungo tempo hanno attaccato i territori peninsulari.
Per tutte queste caratteristiche risulta essere un sentiero affascinante, ricco di storia, mitologia e bellezze naturali, in quanto solo qui e a Capri è possibile vedere la Lithodora rosmarinifolia, pianta endemica della Penisola Sorrentina. Arrivati alla fine del sentiero si può decidere per il prolungamento fino a Monte San Costanzo. Il sentiero richiede nella parte alta più impegno, poichè si passa attraverso le rocce. Arrivati su in cima alla cappella di San Costanzo, la fatica verrà appagata da una spettacolare vista a 360° del golfo di Napoli, golfo di Salerno e la meravigliosa catena dei monti lattari.

 

Prenota ora o richiedi un preventivo


This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots. (see: www.captcha.net)
Si No
Cliccando la casella sottostante l'utente dichiara di aver preso visione dell'informativa sulla privacy. L'accettazione da parte dell'utente di tutte le informazioni suddette necessaria per inviare la richesta informazioni.
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy. (Seleziona la casella per continuare)
* I Campi obbligatori sono in grassetto